La procedura

La procedura di Conciliazione Paritetica può essere promossa dal consumatore finale (persona fisica o condominio di civile abitazione), cliente/utente (attivo o cessato) dei servizi di vendita gas, energia elettrica e teleriscaldamento, della distribuzione gas  ed elettrica, del servizio idrico integrato di una delle società  del gruppo Iren firmatarie del Protocollo.

La procedura può essere avviata solo dopo la presentazione, da parte del Consumatore o dell’Associazione dei Consumatori che lo rappresenta, di un reclamo che non abbia avuto risposta nei tempi previsti dalla normativa (ove vigente), e/o dalle Carte del Servizio, o che abbia ricevuto una risposta ritenuta non soddisfacente.

Sono escluse dalla procedura le seguenti controversie:

  • attinenti esclusivamente a profili tributari o fiscali; 
  • per le quali  sia stata già conclusa o sia stata richiesta e/o ancora in corso una procedura di fronte all'Autorità Giudiziaria, un  reclamo allo Sportello per il consumatore di Energia; 
  • per le quali e’ pendente o e’ stata esperito un altro tentativo di conciliazione presso il Servizio Conciliazione Energia dell’Autorità o altro organismo ADR o la controversia e’ in esame ad  un organo giurisdizionale; 
  • la controversia è futile o temeraria;
  • per le quali sia intervenuta la prescrizione ai sensi di legge; 
  • per le quali il consumatore non ha presentato la domanda all'organismo ADR entro un anno dalla data in cui ha presentato il reclamo; 
  • il trattamento di questo tipo di controversia rischierebbe di nuocere significativamente all'efficace funzionamento dell'organismo ADR. 
  •  promosse ai sensi degli articoli 37, 139, 140 e 140 bis del Codice del consumo.